È molto probabile, anzi, auspicabile, che tu e il tuo Responsabile differiate sotto molti punti di vista. E la consapevolezza di queste differenze può fluidificare il vostro rapporto. Questa consapevolezza può riguardare molteplici ambiti:

Vediamo più nel dettaglio questi aspetti a partire dalla prima differenza, che riguarda i diversi ruoli ricoperti.

I ruoli

Il tuo manager ha un diverso ruolo organizzativo, con responsabilità più ampie delle tue. Ed è bene conoscerle queste responsabilità, chiedendogli di descrivercele. Ma all’interno dell’organizzazione indossa anche altri due “cappelli”: quello di “coach” verso ciascun collaboratore, nel senso che è anche responsabile del loro sviluppo, e quello di valutatore della performance agita.
E fuori dall’organizzazione può avere molti altri ruoli, come padre/madre, moglie/marito, e così via, ognuno con un carico di responsabilità diverso. Quanto più conosciamo i ruoli che ricopre, quanto più possiamo interagire consapevolmente con lui.
Ma anche il collaboratore ha diversi ruoli: come professionista e non solo: genitore, figlio, sportivo, e così via. Sei sicuro che il tuo Responsabile conosca i vari ruoli che ricopri?

Stile di lavoro

Un altro aspetto del quale conviene assumere consapevolezza è lo stile di lavoro adottato dal nostro Responsabile.
È piuttosto formale e assai organizzato? Allora probabilmente come collaboratore sarà preferibile, per esempio, preparare l’agenda delle riunioni con lui/lei e inviargliela in anticipo.
Preferisce essere informato in forma scritta? O preferisce aggiornamenti orali del nostro operato? Desidera essere sempre aggiornato? O preferisce meno seccature possibili e adora la delega? E questo inciderà sulla frequenza dei tuoi aggiornamenti verso di lui/lei. Se tende ad evitare il conflitto, forse sarà opportuno informalo in privato sui problemi di lavoro.
La consapevolezza sugli stili di lavoro riguarda anche te. Quali sono le tue preferenze a lavoro? E come si sposano con quelle del tuo Responsabile?

Aree di forza e debolezza

Il tuo Responsabile avrà diverse aree di forza e aree di debolezza. Si irrita facilmente? Cosa lo fa irritare? E quali sono le sue “armi segrete”? Il pensiero laterale?
E lo stesso vale per te: quali sono le tue aree di forza e aree di debolezza? Conoscerle per entrambi, significa poter riuscire ad utilizzarle al meglio all’interno della vostra relazione, facendo leva sulle aree di forza e cercando di mitigare quelle di debolezza.
Se, per esempio, sei una persona molto riflessiva (il punto di forza è la tua capacità di fermarti e progettare bene il tuo lavoro) ma anche molto ansiosa (che può essere una debolezza in determinate situazioni), mentre il tuo Responsabile è molto reattivo e agile (punto di forza), ma è anche facilmente irritabile (punto di debolezza), come puoi interagire al meglio conoscendo queste caratteristiche di entrambi?

Altri aspetti

E ci sono molte altre dimensioni che è importante conoscere:
– cosa motiva il tuo Responsabile? E cosa motiva te? Ci sono aspetti che ispirano entrambi? Per esempio, nuove competenze da imparare?
– cosa infastidisce entrambi?
– che background ciascuno di voi ha?

Questi sono tutti aspetti sui quali ti invitiamo a soffermarti per comprendere al meglio le dinamiche relazionali con il tuo Responsabile.